Web Marketing Agency
By :
Comment : 0

Come aumentare il traffico web di un sito nato da poco

incrementare

Quando si ha un nuovo sito non è facile né immediato generare traffico. Certo è necessario creare ottimi contenuti in modo che questi vengano condivisi e per poter ottenere link ma come può avvenire questo se i miei contenuti, sebbene molto curati, sono poco visibili proprio perché ho un traffico molto limitato verso il mio sito? D’altra parte come posso generare traffico senza che i miei contenuti siano condivisi e senza avere link al mio sito?

Ecco è facile incappare in questo circolo vizioso quando ci troviamo ad avviare un nuovo sito web da zero. Se infatti si è convinti della validità del proprio progetto e dei propri contenuti può essere frustrante non riuscire a dare a questi la giusta visibilità e a raggiungere gli utenti.

Cerchiamo quindi di capire insieme come impostare i vostri contenuti ed il vostro sito web per incrementare rapidamente il traffico e la popolarità della vostra pagina.

0. Anche l’occhio vuole la sua parte

Prima di ogni cosa assicuratevi che il vostro sito abbia una grafica accattivante, in grado di incuriosire gli utenti. La struttura del sito deve essere semplice, chiara, facilmente navigabile, ma anche molto personale.
Assicuratevi che il vostro sito sia correttamente visualizzabile su tutti i browser.
Un sito mal organizzato, lento e pesante infatti farà scappare via velocemente molti degli utenti che lo hanno raggiunto.

1. Non dimenticarti dei pulsanti di condivisione!

I pulsanti di condivisione sono importantissimi perché permettono agli utenti di condividere in modo immediato i contenuti che ritengono interessanti del vostro sito.
La grafica e la posizione di questi bottoni gioca anch’essa il proprio ruolo. I pulsanti di condivisione infatti devono essere abbastanza grandi e trovarsi in una posizione tale da essere sicuri che possano essere facilmente trovati. Se infatti un’utente sta pensando di condividere il vostro post ma non riesce a trovare questi bottoni immediatamente potrebbe anche lasciar perdere e voi avreste perso una condivisione!
Per le condivisioni su Twitter sarebbe una buona idea impostare automaticamente come testo del tweet il titolo del vostro post in modo che l’utente non debba scervellarsi per trovare un commento di 140 caratteri.

2. Fai in modo che le immagini dei vostri post siano facilmente “pinnabili”

Su un business blog o su un blog che si inserisce in una strategia di promozione di un brand rendere le proprie immagini condivisibili su Pinterest è molto importante.
Molti utenti infatti usano Pinterest sia per avere un’ispirazione su quali prodotti comprare, ma anche per raccogliere in maniera facile ed organizzata gli articoli e le immagini che li hanno colpiti.
Create dei buoni contenuti, interessanti e utili accompagnati da immagini in grado di catturare lo sguardo. In questo modo gli utenti pinnando la propria immagine la condivideranno su Pinterest e questo farà in modo che questa possa diventare visibile a molti utenti attraverso le ricerche su Pinterest. Affinché questo avvenga è molto importante dare un titolo alle immagini pensando anche a cosa gli utenti cercano di più su Pinterest e a come raggiungere il maggior numero di persone.
Un’immagine in grado di incuriosire condurrà direttamente gli user di Pinterest al vostro sito.

3. Fai in modo che il tuo sito sia facilmente commentabile

Oggi i commenti di un blog non sono più fondamentali come una volta. Una persona potrebbe scrivere la propria opinione a riguardo del post di un blog attraverso il testo della propria condivisione su un social network, Facebook ad esempio, invece che lasciare un commento sotto il post. Per questo motivo molti blog ormai non curano più la parte che riguarda i commenti degli utenti e talvolta non lasciano nemmeno la possibilità di commentare. Tuttavia un blog i cui post ricevono commenti potrebbe dare un forte senso di comunità.
Dunque è necessario che il form per lasciare commenti sia facilmente individuabile così da non scoraggiare gli utenti dal commentare, come inoltre devono essere ben visibili i commenti già lasciati da altri utenti.
Per incentivare gli utenti a lasciare commenti sul vostro blog è utile stimolarli attraverso domande dirette e proposte nei vostri post. Potete chiedere direttamente cosa ne pensano su un argomento da voi trattato o ad esempio di suggerirvi eventuali post futuri.

4. Non dimenticare i social network

Avere profili sui social network vi permetterà di raggiungere utenti che appartengono al vostro target. Partendo dai vostri contatti e chiedendo loro una piccola mano riuscirete rapidamente a numerare il numero di vostri collegamenti e a raggiungere un numero di utenti che però è probabilmente anche molto attinente al vostro target. Questo renderà i vostri contenuti visibili a un pubblico potenzialmente sensibile ed ineressato ed incrementerà la possibilità delle condivisioni dei vostri post.
Un profilo Facebook ad esempio oltre che come piattaforma per la condivisione dei vostri post può essere aggiornato giornalmente con notizie, immagini e video in linea con gli argomenti del vostro sito, interessanti e divertenti o che possono risultare utili ad i vostri utenti. Una pagina che raccoglie e diffonde contenuti utili dal web è una pagina che può avere un forte appeal e vedrà crescere rapidamente il proprio numero di condvisioni ed utenti.

4. Guest blogging. Perché no?

Il guest blogging è un modo fantastico per diffondere il tuo brand ed il tuo sito a persone che non avevi mai raggiunto prima e può essere utile per ottenere link al proprio sito.
Per prima cosa cercate siti che siano attinenti con i tuoi argomenti e che abbiano un target di utenti simili al tuo e chiedi loro se sono interessati a fare del guest posting. Non ti scoraggiare se ricevi dei no come risposta o se non ne riceverai affatto, la pazienza è la virtù dei forti.
Quando finalmente averete trovato qualcuno disposto a farvi pubblicare sul proprio sito o blog preparate un contenuto sensazionale in modo da sfruttare al massimo la visibilità che otterrete attraverso il sito ospitante.

5. Sii SEO friendly ma non dimenticarti degli utenti

Certo questi sono solo alcuni consigli alla portata di tutti per aumentare il traffico web verso un sito nato da poco. Tuttavia per raggiungere questo obiettivo si possono fare molte cose in termini di SEO ottimizzando il vostro sito per i motori di ricerca.
Fate in modo che i vostri post siano SEO friendly senza però che questo infici minimamente la qualità della vostra scrittura.
Pensare a Google e al posizionamento sui motori di ricerca non deve mai farvi dimenticare che il vostro sito è dedicato a degli utenti in carne ed ossa. I vostri contenuti non dovranno smettere di essere pensati per gli utenti nonostante siano ottimizzati in SEO.
Se usate piattaorme CMS come WordPress o Joomla è possibile scaricare dei plug-in che vi aiueranno nella redazione di post ottimizzati in SEO.

6. Sii paziente

Soprattutto per un sito nato da poco bisogna avere pazienza. Se questi consigli probabilmente potranno aiutarvi a aumentare il traffico web del vostro sito, non dimenticate che questo deve essere un lavoro costante e a lungo termine.
Non ha senso ad esempio scrivere 15 post la prima settimana e poi lasciare il proprio sito deserto e non aggiornato per un mese. Pazienza e costanza sono componenti fondamentali per il successo.

About the Author
Laureata in filosofia, appassionata di estetica e semiotica, con il cruccio delle potenzialità comunicative nel mondo dell'intermedialità. Mi sto affacciando al mondo del web marketing. Amante di arte e cinema, appassionata di cucina, ossessionata dal calcio. Mi trovate su

Leave a Reply

*

captcha *